La delicatezza 

Non è ancora qui, eppur già si sente. Quando sembra che l’abisso più profondo sia stato raggiunto, invece emerge e si solleva lieve, come un tenero vento. Soffia, sulle distrutte carni, rallegrandone un poco il passo: il pelo appena si scuote, come un giovane pioppo sotto ad una corrente. E il clima mite gioca tranquillo con la nostra ombra, la proietta vicino e ci da conforto: un compagno che sempre emerge, e nel buio ci abbraccia. Ha un fare maestoso e ordinato e con un sorriso aperto ci si avvicina, senza alcun sotterfugio, brutto tiro, o sconcezza. Solo, nel candore di un bocciolo, fa grandi promesse da svelare piano, la delicatezza. 

2 comments

  1. lilasmile · Maggio 7, 2016

    Ed è l’unico modo che ci dia la possibilità di vivere senza star male dentro… un sorriso. Lila

    Piace a 1 persona

  2. ACWRyan · Maggio 7, 2016

    Dici proprio bene! È un sollievo di fronte al male che si vede o di cui ci si accorge…
    ti auguro una buona giornata! Un caldo saluto. Andrea

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...