Il selciato di Venezia 

Quelle stesse pietre che sono qui da centinai di anni e hanno accolto su se stesse passi di diverse persone, finanche a presentare dei solchi: quei segnalibri dovuti ai grandi romantici che amavano percorrere la loro passeggiata, oggi sono ancora qui, e si offrono al nostro vagare per Venezia. Ogni segno su questa pietra è felice e racconta una storia, anche triste talvolta. Potremmo lavorare, e creare solo a partire dai segni su una pietra del selciato di Venezia: ognuna di esse nasconde infinite storie ed universi. Immaginate tutta la città!

Oggi ho questo sprazzo di festa, questa dolce spuma di coriandolo che mi ha fatto comprendere la ricchezza di quello che sta sotto i nostri piedi. Allora ogni cosa ha la sua importanza, e lo stesso camminare, lo stesso calpestare assume un senso nuovo di rinascita, rinascita di storie, persone, animali, eventi… perciò io amo ogni percorso e Venezia in particolare, anche se questo vale per ogni città, e in un certo senso per ogni cosa. Questa è la meraviglia dell’esistere, e anche noi lasciamo il nostro piccolo segno esistendo.
Consiglio di adottare parti di cose. Vivete le loro storie e dategliene di nuove! Fate attenzione ai piccoli segni che informano e ridanno vita alle città dell’uomo e ai luoghi della natura.

5 comments

  1. erospea · novembre 5, 2017

    siamo i segni che portiamo, i segni che lasciamo, i segni che ritroviamo, siano o meno prossimi alle storie vere; ma la verità è un rischio da percorrere tra l’indecifrabile e il rivissuto possibile

    nella laguna si sperdono i riflessi delle stesse sagome che si rispecchiano, ma quanta bellezza anche nel vago apparente: una consistenza, forse, solo diversa del sé e dell’altro da sé

    Piace a 1 persona

    • ACWRyan · novembre 5, 2017

      Sono pienamente d’accordo! Anche la verità è importante per estendere il nostro universo: una rete di relazioni in cui esistiamo.

      Sono molto contento di questi discorsi, grazie per seguirmi, devo impegnarmi ad essere anche io più attivo e leggere di più le voci degli altri uomini. Per questo posso dire che vale la pena vivere.

      Piace a 1 persona

  2. fulvialuna1 · novembre 6, 2017

    Il viaggio della vita già è un calpestio sulle vite che ci hanno preceduto.
    Non possiamo dimenticare cosa e chi ci ha preceduto, anche solo un’attimo prima, si lasciano segni, ma difficilemnte in questa vita frenetica riusciamo a coglierli. Bisogna saper scrutare tra le maglie della vita.

    Piace a 1 persona

    • ACWRyan · novembre 6, 2017

      Sono pienamente d’accordo. Dobbiamo essere presenti davanti al mondo, davanti alla storia e alle persone. Non è facile già stare presente di fronte a qualcuno che ci parla… ma avendo per una volta percepito quel contatto, quella lucentezza… questo è buono cercare nell’esistere. Ti ringrazio per il commento 🙂

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...