Essere qui, presente 

Per tutto questo tempo sono sempre stato qui

Un mondo folle impazzito e selvaggio. Questo grazie al cielo ci troviamo davanti. Un mondo del caso e dell’imprevisto. Questo mondo ci chiama e ci chiede di metterci di fronte a lui e di ascoltarlo prima di parlare. Però quello che lo scienziato e l’occidentale vorrebbe avere oggi dinnanzi è un mondo Pacifico, regolato da leggi e che ascolta prima ancora di aver finito il suo discorso. [ e quando questo discorso sarà finito nessuno potrà più fare a meno di ascoltare ] Allo stesso modo si è cominciato a trattare con gli altri uomini: ripetere. Ma dare retta, questo è quello che dobbiamo ricominciare a fare, o forse devo farlo solo io, o almeno io. E dare retta non solo a noi stessi nelle nostre molteplici presentazioni ma soprattutto all’uomo o alla donna che abbiamo di fronte. Perché ha scelto di dirci questo o quello? Perché ne parla in un modo o nell’altro? Scopriremmo così che molto più spesso di due o tre volte nella vita dovremmo sentirci onorati. 
Proprio come le montagne svettano dalla terra e si mostrano al cielo con la neve, così svetta in me una colonna custode di fuoco e mi chiede solo di poter illuminare tutto questo. Dovrò esserne infine capace!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...